Author Archives: Le Linguacciute

About Le Linguacciute

Ho deciso di prendere la parola, appiccicandomi addosso l’etichetta di “linguacciuta”. Un termine che indica l’essere pettegola o l’eccessivamente loquace, tradizionalmente e storicamente utilizzato per stigmatizzare un comportamento considerato, a torto, tipicamente femminile. Intendo farlo mio smontandolo, decostruendolo e frantumandolo in piccole, anzi piccolissime schegge di storie e narrazioni.

Lacrime di felicità

Da noi oggi non è festa, ma lo è stato ieri. Abbiamo avuto quindi un lungo fine settimana, durante il quale sono accadute due cose degne di nota. La prima è che dopo tre mesi di isolamento sociale (se si … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Liste della spesa

Le liste della spesa sembrano essere fatte apposta per essere dimenticate a casa oppure perse nel supermercato, subito dopo essere entrati. Ieri, dopo aver preso il carrello, ho smarrito la mia e per compensare questa perdita ne ho raccolto un’altra, … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Questa non è una casa!

Oggi, mentre prendevo il caffè seduta a tavola con i miei bambini di quattro anni e con quello che avrebbe dovuto essere un dolce, ma in tutta onestà non ne aveva l’aspetto né il sapore, uno di loro, Michele, mi … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Quando saremo di nuovo giovani

di Roberta Galeano Quando saremo di nuovo giovaniscenderemo da una stella,andremo in bicicletta,al museo dei bimbi,inviteremo i nostri amici a casa,balleremo con loro. Quando saremo di nuovo giovani,ci prenderemo per mano,andremo al parco e a casa dei nonni,saliremo sulla cima … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Una domanda scomoda: “Where do you come from?”

Qualche settimana fa ho conosciuto la mamma di una compagna di classe d’asilo dei miei figli. Mi ha chiesto da dove venissi, “Dall’Italia e tu?” Le ho chiesto anche io. “Dalla Cina, ma non ti preoccupare, non ci torno da … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Fratello e sorella

“Mamma” mi dice Gennaro questa mattina al risveglio, vorrei un altro bambino. Lo chiamerei Elisa”. Io quindi gli chiedo: “Vuoi una sorellina allora?” Lui mi risponde “No, non una sorella, voglio un altro fratello e voglio chiamarlo Elisa”. Io gli … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Il mio archivio privato

La casa dei miei genitori, è il mio archivio privato. Uno scrigno segreto di ricordi in cui ogni volta mi piace immergermi da sola, in silenzio, a volte trattenendo il fiato. Cosa ci sarà in questo baule? Cosa e quando … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

I bambini sono poeti

No, non è un’orecchietta è un cappello di gnomo; no, non è un campanile, è un naso di un gigante che spunta dal sottosuolo e si nasconde all’istante. E se piango, piango come un matto, perché i matti piangono molto. … Continue reading

Posted in Uncategorized | Tagged , , | 1 Comment

I miei bambini e la storia: “Mamma, cos’è un dittatore?”

A due passi dalla spiaggia di Wassenaar, nell’Olanda del sud, c’è una lapide in memoria di caduti francesi che nel febbraio del ’44 tentarono di forzare la difesa tedesca del muro Atlantico, venendo però uccisi. I miei bambini, Gennaro e … Continue reading

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Un po’ di gentilezza!

“Un po’ di gentilezza!” dico appena uscita dalla metro. Stiamo per uscire dalla stazione di Campi Flegrei di Napoli e all’inizio della rampa di scale che ci conduce all’uscita, troviamo un passeggino  messo di traverso. La folla rallenta, si riorganizza … Continue reading

Posted in razzismo | Tagged , , , , | Leave a comment